Arsenale dello Sport

Film su film raccontano come sul campo da pallone, da basket e di tanti altri sport, le avventure agonistiche in realtà raccontano avventure di una vita o di una comunità e ci insegnano ben oltre la tecnica del pallone.  Il "film" dello sport al Sermig va in onda tutte le settimane nei nostri cuori e nei cuori dei giovani atleti del nostro multietnico quartiere di Porta Palazzo a Torino fin dal 2011

Volevamo essere una presenza nel quartiere per riempire di gioco organizzato la domenica pomeriggio dei giardini e togliere spazio agli spacciatori. E abbiamo scoperto piedi talentuosi che non potevano iscriversi a nessuna società per allenarsi perchè "troppo caro" e la famiglia doveva destinare le proprie poche risorse alle spese di prima necessità. Abbiamo scelto di aprire una nuova porta nel condominio del Sermig "per chi non ha sport".

Abbiamo provato a iscriverci a qualche torneo e raccolto qualche successo. Per “Fare bene il Bene” siamo andati a scuola, con tanta fatica, nel tempo libero che non c’era, per imparare ed essere allenatori migliori. 

Com’è difficile calciare la palla in modo diverso e piegarsi a schemi veloci che chiedono di non mollare mai l’attenzione! Quante cose questo "film" ci ha già insegnato. Se non mi alleno, non vinco. Anche le partite all’apparenza facili. Se gioco pensando ad altro, mi portano via la palla. Se sono timido devo sforzarmi a superare la mia timidezza, se sono irruento, devo moderarmi. Se faccio tardi devo avvertire perché c’è qualcuno che conta su di me e mi sta aspettando. Se ho un’idea diversa dal mister, la dico per sapere il suo punto di vista. Alle volte devo fare panchina, anche se vorrei tanto giocare. L’urgenza fondamentale di essere squadra, senza possibilità di deroghe, pena la sconfitta certa.

E in tutto questo i colori, non delle nostre maglie, ma della nostra pelle, che come le bandiere che sostengono la pace sulle nostre maglie, sostengono l’unità e la squadra partendo dalla ricchezza della nostra diversità. Italiani, Ivoriani, Egiziani, Marocchini, Nigeriani, Venezuelani, Dominicani, Albanesi e Rumeni, bandiere in campo di paesi diversi che fanno squadra per vincere e dicono al mondo: “è possibile”

e adesso...

il PALASERMIG "per chi non ha sport"! 

ll PALASERMIG, sorto sui campi di Via Carmagnola 23, dove da anni giocavamo con i nostri bambini e ragazzi, è un palazzetto dello sport da 400 posti su uno dei due campi scoperti pre-esistenti che il Sermig gestirà fino al 2050: un luogo aperto e inclusivo, come una piazza, riqualificando l'area, creando un polo sportivo che parli la lingua dello sport, facilitatore dell'inclusione e del dialogo fra culture diverse. 

Oggi le nostre squadre:

Per il calcio a cinque: primi calci, pulcini, under13, under15, under17 e prima squadra in C1

Per il Volley: minivolley e under 13 

 

PUOI VIVERE IL CANTIERE che in soli 10 mesi ha realizzato quest'opera in QUESTA PAGINA!

Qui i dettagli dell'iniziativa della costruzione del Palazzetto e la Rassegna Stampa

Se vuoi sostenere questa iniziativa e lo sport di chi non può permetterselo 

Iban IT73D0306909606100000067046- intestato a FONDAZIONE SERMIG (offerta detraibile - deducibile)

Dona ora da questo sito o da Facebook

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli

Ok