Mercoledì 23 ottobre

Una riflessione che parte dal cuore dell'Arsenale della Pace - monastero dentro la città - indirizzata da Ernesto Olivero, fondatore del Sermig, al cuore di quanti si ispirano alla spiritualità della Fraternità della Speranza. Per cercare di vivere la Presenza di Dio negli avvenimenti che ogni giorno ci vengono incontro, sempre in una chiave di speranza.

Lo stile è quello di una famiglia, che desidera aprirsi anche a chi si collega al sito. Come accade quando la famiglia si riunisce, le questioni sono affrontate con un linguaggio semplice, affettuoso; a volte traspare sofferenza, a volte gioia, a volte ironia, ma sempre per guardare in alto.


Frase da meditare nella giornata: Una famiglia che accoglie

Regola del giorno


Riconoscenza

Ognuno di noi,
in modo naturale,
respira, si nutre, si disseta,
si riposa, guarda, legge…
E intanto vive, cresce,
soffre , conosce…
Bisogna riconoscere ciò che ci arricchisce
e ringraziare per ogni cosa.
Ringraziare di essere amati
e di poter amare;
di essere perdonati settanta volte sette
e di poter ricominciare;
di essere chiamati a seguirLo
e di essere usati da Lui;
di aver ricevuto molti doni
e di poterli restituire.
Vorrei che il ringraziare entrasse
nella nostra vita come il mangiare,
il dormire, il respirare.
Vorrei che la riconoscenza
per chi ci ha aiutato,
per chi ci ha sopportato,
per chi ha avuto fiducia in noi
non ci lasciasse mai.

«L’anima mia magnifica il Signore e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore, perché ha guardato l’umiltà della sua serva. D’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata. Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente e Santo è il suo nome» (Lc 1,46-49).






Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli

Ok