Martedì 19 novembre

Una riflessione che parte dal cuore dell'Arsenale della Pace - monastero dentro la città - indirizzata da Ernesto Olivero, fondatore del Sermig, al cuore di quanti si ispirano alla spiritualità della Fraternità della Speranza. Per cercare di vivere la Presenza di Dio negli avvenimenti che ogni giorno ci vengono incontro, sempre in una chiave di speranza.

Lo stile è quello di una famiglia, che desidera aprirsi anche a chi si collega al sito. Come accade quando la famiglia si riunisce, le questioni sono affrontate con un linguaggio semplice, affettuoso; a volte traspare sofferenza, a volte gioia, a volte ironia, ma sempre per guardare in alto.


Frase da meditare nella giornata: Liberi di dire sì

Regola del giorno


Andiamo…

A Torino, a San Paolo del Brasile,
a Madaba in Giordania
e là dove il Signore vuole mandarci,
a Pechino, a Roma, a New York…
andiamo…
…perché il Signore Gesù
ha scelto di mandarci
…per amarLo, convinti che, in noi,
Lui traspare ed evangelizza
…con il desiderio di diventare
uomini e donne di preghiera e di azione,
vivendo alla sua Presenza
ventiquattro ore su ventiquattro
…per essere un segno visibile della sua bontà
…per portare il carisma della speranza
e la spiritualità della Presenza,
che il Signore ha donato alla Fraternità
…con la volontà di fraternizzare
con gli amici che incontriamo,
ma senza perdere la nostra identità
e vivendo la fedeltà
alla missione universale della Chiesa,
guidata dal Santo Padre
…con il desiderio di aiutare,
pur con la nostra pochezza, i nuovi amici,
con la disponibilità ad essere da loro aiutati,
vivendo sempre rapporti di sincerità
…per realizzare con gioia, ordinatamente,
la volontà del Signore,
attraverso l’obbedienza
ai responsabili della Fraternità
e al vescovo locale
…perché ogni Arsenale, nella sua diversità,
abbia lo stesso volto dell’Arsenale di Torino,
dove ci condividiamo
con i giovani e i più poveri
…per continuare a vivere
in armonia con i nostri tempi, i nostri ritmi,
il nostro corpo,
alla presenza del Signore,
con la certezza che la Madonna
ci proteggerà sempre in questa missione.

«Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo» (Mt 28,19-20).






Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli

Ok