Reporter di buone notizie

Pubblicato il 22-05-2021

di Redazione Sermig

La casa di moda Valentino, dice addio all'uso delle pellicce animali

Per fortuna è sempre più in aumento il numero di brand che ha deciso e sta decidendo di abolire l’utilizzo di pellicce di animali nelle loro linee di moda, diventando fur-free ( senza pelliccia).
L’ultimo arrivato in questo senso è il brand Valentino, che ha appena annunciato che dal 2022 eliminerà le pellicce della proprie collezioni, preferendo altri tipi di tessuti

La scelta è in linea con quelle di altri marchi d’abbigliamento che da mesi o anni hanno deciso di allinearsi verso una moda più etica e rispettosa degli animali, infatti si contano ormai tantissimi brand fur free: Armani, Versace, Gucci, Prada, Michael Kors, Stella McCartney, Jimmy Choo, Zara, Mango, H&M, OVS, The North Face,

Un piccolo passo avanti per una moda sempre più attenta, che ha ancora tanti altri passi avanti da fare, ma che si sta sempre più impegnando a fare scelte etiche: ad esempio a Los Angeles si è tenuta la prima Vegan Fashion Week della storia, con il motto “Cruelty-free is the next Luxury” ( Cruelty-free, prodotti non testati sugli animali) o la comparsa di sempre più materiali non derivanti da animali che possono tranquillamente andare a sostituire, cuoio e pelle, ad esempio il cuoio sintetico creato dai cactus.

Passi avanti che evitano lo sfruttamento degli animali e rispondono alle richieste di un mercato che sta cambiando e sta diventando sempre più attento all’etica e alla crudeltà non necessaria verso gli animali


Le lacrime di gioia del professore 87enne, vende il suo amato maggiolino ma gli ex alunni non glielo "permettono"

Marcelo Siqueira, un ex   professore in pensione di 87 anni.
Molti ricordano come il prof che per 50 anni ha sempre guidato la stessa macchia, un classico Maggiolino Volkswagen del 1972, che è diventato quasi una parte della famiglia, a cui Marcelo è affezionato come se si trattasse di una persona.
A causa dei problemi economici, aggravati dalla crisi, si è visto costretto a mettere in vendita il suo amato Maggiolino, ormai d’epoca per poter andare avanti.
Alcuni suoi studenti vedono i cartelli di vendita e dopo aver appreso della situazione del loro ex insegnante decidono di fare una raccolta fondi per acquistare la macchina, revisionarla, risistemarla e riconsegnarla in perfette condizioni, con una sorpresa al prof che pensava ormai di averla venduta.
La riconsegna della macchina è stato un momento davvero emozionante.
Il prof non ha trattenuto le lacrime, mentre i suoi ex alunni abbracciandolo gli raccontavano della raccolta fondi e delle migliorie che avevano apportato al maggiolino

  


https://www.tuttalabellezzadelmondo.it/307/jaring-timmerman-due-record-del-mondo-di-nuoto-a-105-anni

Jaring Timmerman, due record del mondo di nuoto a 105 anni!

Quando si dice “avere 105 anni e non sentirli“, questa è la storia di Jaring Timmerman da Winnipeg (Canada), che da quando ha compiuto 79 anni ha scoperto una nuova grande passione, il nuoto professionistico.

Da allora questo arzillo signore si allena due giorni la settimana e malgrado un infortunio ai legamenti della spalla avuto quando si avvicinava ai 100 anni, e malgrado i medici gli avessero intimato di smettere… beh.. lui non ha voluto sentirne, cambiando stile di bracciata ma continuando ad allenarsi e a partecipare alle gare master e ottenendo due nuovi record mondiali nella categoria tra i 105 e i 109 anni, creata appositamente tutta per lui (inutile dire che ha gareggiato da solo), 4 record mondiali nella categoria dai 100 ai 104 anni, entrando non solo nel guinness ma battendo anche il proprio record nella prima specialità.

È bello vedere è un uomo di quell'età che non si arrende e continua a fare quello che gli piace e che lo diverte, mantenendosi attivo e in forma, probabilmente il nuotatore più longevo del mondo!


La legge della Speranza

Per tutta la giornata di sabato è stato un andirivieni di macchine e furgoni per portare sacchi a pelo e cibo. Il terzo principio della dinamica dice che ad ogni azione corrisponde sempre un’azione uguale e contraria. Ci si potrebbe aspettare che, dopo queste lunghe privazioni, sofferenze e morti dovute al Covid la gente sia meno generosa. In tante famiglie si deve affrontare la crisi economica.

Ieri al VillaggioGlobale del Sermig di Cumiana, sono arrivati 4 quintali di cibo comprato da privati e il complessivo di un furgone pieno di sacchi a pelo per i profughi ammassati nei campi profughi in Bosnia. Partita in sordina, senza pubblicità voluta, l’iniziativa ha avuto un grande successo. Una bella giornata di sole accompagna i pochi volontari locali, permessi dalla zona arancio del Covid, che hanno sudato non poco, nel freddo gennaio, a comporre le scatole perché, nella prossima settimana, possano prendere il viaggio verso Sarajevo.

Tutto parte da una piccola richiesta di cibo dall’Arsenale della Pace. Si scopre che la gente nei campi dei Balcani dorme per terra a meno 20 gradi. C’è bisogno di aiutare subito perché non muoiano assiderati, in attesa che qualche organismo internazionale faccia cessare la vergogna di trattare in questo modo esseri umani provati da un viaggio a piedi iniziato, il più delle volte, dal lontano Afganistan in guerra da decenni o da qualche sperduto villaggio del Pakistan da ove si cerca spesso di scappare dalla condizione di schiavitù.

Assieme ai materiali sono arrivati quasi 20.000 euro per l’acquisto di tende ed altri materiali necessari per le prime emergenze.
.... Ed è stato fatto in soli 5 giorni e quasi esclusivamente nel pinerolese. Nel cuore dell’uomo esiste una forza antagonista all’egoismo e alla violenza. Ieri nel laboratorio del VillaggioGlobale, ancora una volta, l’abbiamo sperimentata. È una legge che nessuna violenza potrà mai sradicare, tutt’al più la rafforza. È la legge della speranza, così concreta e tangibile.


https://www.immediato.net/2020/05/11/leggiamo-per-te-al-policlinico-riuniti-di-foggia-letture-per-i-pazienti-da-ascoltare-su-tablet-e-cellulari/ 

È accaduto a Foggia che il gruppo di volontari e volontarie della biblioteca, Lory Marchese, interna al Policlinico Riuniti abbia deciso di leggere per chi era ricoverato in quel momento. In diversi ospedali c’è chi va a tenere compagnia leggendo a chi non può.

Con il covid, la biblioteca era chiusa, nessuno dei libri poteva essere preso in prestito e nei reparti non si poteva andare.
Allora è nata LeggiAmo per te, l’iniziativa dei ragazzi e ragazze della biblioteca che hanno incominciato a fare delle video letture su youtube. In questo modo, i malati potevano ascoltare dai cellulari o dal tablet i classici, le fiabe, i romanzi e avere una voce narrante accanto. 


https://youmedia.fanpage.it/video/aa/YHmN7eSwJXGtgqsD

Marcello Fenoaltea non è un supereroe, ma una di quelle persone che ci fanno credere ancora nell'umanità. Dopo aver perso il suo lavoro da animatore per bambini a causa della pandemia, invece di lasciarsi schiacciare dai suoi problemi, ha trasformato una fermata del bus abbandonata al degrado in un’oasi di speranza, dove chi è in difficoltà può venire a prendere pasta, pane, latte e anche libri. 

Così, nel quartiere popolare Uditore di Palermo, è nata la “pensilina solidale”, dove tante persone si recano a portare qualcosa e molti altre prendono, senza imbarazzo; un’iniziativa così apprezzata e originale che Marcello spera di creare presto altri luoghi simili, continuando a fare del bene e a dare nuova vita ai posti trascurati della sua città: "La gente è stanca di promesse, false propagande, e allora comincia a darsi da fare, ma stavolta non agisce con rabbia, agisce con gentilezza, amore, educazione, rispetto".


https://www.eurosport.it/scherma/gli-assegnano-un-punto-non-valido-e-lui-lo-fa-notare-perdendo-la-finale-gran-gesto-di-fichera_sto6189152/story.shtml

Il 25 maggio di ormai 4 anni fa si è tenuta a Bogotà (Colombia) la finale di Coppa del Mondo di spada, una delle tre discipline che rientrano nella scherma. Erano approdati in finale due grandi atleti: l'italiano Fichera e l'ucraino Nikishin.

Sul punteggio del 3-2 per l'ucraino, viene consegnato il colpo del pareggio all'azzurro e, dal momento che aveva vinto il sorteggio che gli consegnava la vittoria in caso di parità, avrebbe vinto, conquistando il Gran Prix di Bogotà.

Fichera però ha notato un errore sfuggito al giudice di gara: l'ultimo punto assegnatogli non era valido in quanto aveva colpito la pedana e non l'avversario. Decide quindi di alzare la mano e annullare il punto che gli avrebbe consegnato la vittoria in favore del "fair play". Alla Gazzetta dello Sport dirà in seguito che nella spada questo genere di errori capita spesso e che rifarebbe lo stesso gesto ancora.

Questo è un esempio che lo sport non è solo vittorie ma anche onestà.


https://www.positizie.it/2021/04/30/milano-al-via-il-taxi-solidale-trasporto-gratuito-per-le-persone-piu-deboli/

Da poche settimane a Milano, ha preso il via il servizio ‘Taxi solidale’, trasporto gratuito per le persone più deboli grazie alla rete di “Milano Aiuta”

A marzo a Milano ha preso avvio il servizio taxi solidale, promosso dal presidente della Fondazione europea Guido Venosta, Giuseppe Caprotti. Se si appartiene ad una delle categorie prestabilite ( anziani over ottanta, persone con disabilità, minori accolti in comunità, in generale i cittadini con gravi difficoltà socio-economiche e i volontari attivi nella rete di Milano Aiuta) per usufruire del servizio basterà chiamare lo “020202” e programmare la corsa in taxi gratuita.

Per il momento i tre taxi impiegati nel servizio sono attivi 24 ore su 24. Si in futuro pensa di includere altre categorie, come paramedici e i cittadini che devono essere accompagnati nei centri vaccinali.

L’iniziativa abbina il lavoro di una categoria in difficoltà, i tassisti, al sociale fornendo assistenza alle fasce di persone più in difficoltà,  creando il binomio perfetto e, come dice Gabriele Rabaiotti, assessore alle politiche sociali di Milano, dando “ancora una dimostrazione di aver scelto la solidarietà come modo per ridare forza alla nostra città”.


 

 

 

 

 

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli

Ok