Sermig

Dom Luciano Mendes de Almeida: il saluto dei giovani e degli amici dell'Arsenale

Appena ricevuta la triste notizia della partenza di Dom Luciano per il Cielo, la nostra Fraternità ha deciso di condividerla con i tanti giovani e amici che negli anni hanno frequentato l’Arsenale entrando un po’ a far parte della sua vita. In risposta sono arrivati decine di messaggi, che pubblichiamo man mano che li riceviamo.

a cura della redazione

 

 

 “In verità, in verità vi dico:
se il chicco di grano caduto in terra
non muore, rimane solo;
se invece muore, produce molto frutto”.
Gv 12,24

Ho seguito molto da vicino il caro Dom Luciano sin da quando il 12 agosto è stato trasferito all’Unità di Terapia Intensiva. Sono tornato in Olanda giovedì, dopo averlo ringraziato e salutato con malinconia: “Luciano, fratello sacerdote, la pace sia con te e Dio ti accompagni in questo viaggio, anche se sedato…”. Uscendo dalla stanza, nel corridoio, non ho potuto evitare che le lacrime mi scendessero dagli occhi, mi sentivo a pezzi e in una povertà orribile, di poter solamente pregare per lui, in silenzio, continuamente, in olandese, portoghese, latino, mille e mille Ave Maria, giorni e giorni…

In questi momenti passava nella mia mente tutto il cammino fatto con Dom Luciano, un vero pastore, un “altro Cristo”, che amava e soffriva con il popolo “sofredor” e la Chiesa sofferente. La “seconda vita” del carissimo Dom Luciano era di soli 16 anni - quando non riuscivamo a raggiungere sempre i risultati sperati scherzavamo spesso di essere ancora molto giovani - dopo il terribile incidente del 1990 e il vero miracolo della sua sopravvivenza. Mio Dio, abbiamo bisogno di più Dom Luciano Mendes in Brasile, per battere l’aridità di un Paese con tanti abbandonati, che non hanno nessuna prospettiva umana davanti a loro.

Solo Dio conosce la grandissima sofferenza e l’umile grandezza di Dom Luciano 'ad maiorem Dei gloriam', nel cuore e nello spirito di Luciano, da oggi in avanti un benevolo intercessore in Cielo. Credo che sarà ricevuto in Cielo col sorriso per la sua vita totalmente donata a Gesù.
In comunione con Dom Luciano e con il massimo omaggio, rispetto, ammirazione e gratitudine, domani andrò a Mariana dove arriverò solamente la sera quando Dom Luciano sarà già nel suo luogo di riposo - il riposo - una cosa che lui non ha mai conosciuto.

Frans(isco) Mooren
Olandese, amico e collaboratore di Dom Helder Camara,
ha sempre mantenuto stretti contatti anche con Dom Luciano.

Ciao Elena. Ho visto la cosa e mi dispiace davvero. Mi ricordo dom Luciano ad Asti per l'incontro dei Giovani della Pace. Seduto vicino al palco a prendere appunti e a disegnare. Una figura che parlava da sola e comunicava qualcosa di bello.
Domani, volevamo dedicare anche noi uno spazio. Dovrebbe occuparsene Sara. Intanto, vi sono vicino in questo momento.
Ciao!
Matteo
Korazym.org

Caro Simo,
prego con voi questa sera per ricordare dom Luciano.
Vi mancherà, ci mancherà anche se continua a starci vicino.
Un abbraccio
Maria

Io non ho avuto l'opportunità di conoscere Dom Luciano, ma se era amico vostro vuol dire che merita comunque un pensiero come tutti quelli che lavorano in silenzio, e quando si lavora in silenzio vuol dire che si costruisce.
Purtroppo nel mondo ci sono POCHI COSTRUTTORI.
Materialmente sono al lavoro, idealmente sono insieme a voi.
Grazie per la compagnia e disponibilità. È sempre un piacere lavorare con chi ha forte senso pratico e guarda lontano..........
Ciao
Giovanni

Ora che lassù c'è anche Luciano a vegliare su di noi tutto sarà più semplice.
I poveri non si sentano più soli di prima perché Luciano ci ha insegnato cose GRANDI e noi faremo tesoro di questo.
Ciao Luciano, e come disse Ernesto a GP II.....non riposare.
Con stima,
Luca (Rimini)

Grande dolore per questa notizia
vi sono vicino
mi hai fatto conoscere una persona straordinaria
a presto
ciao
Carlo Degiacomi

Cari amici del Sermig,
Vi portiamo sempre nel cuore e nelle ns. Preghiere. Pregheremo volentieri da quassù a Bolzano anche per dom Luciano.
Vi raccomandiamo anche Paola, una ragazza di Bolzano morta sabato in un incidente stradale, madre di due bambini piccoli. So che ci siete vicini.
Vi abbracciamo forte, a presto
Annalisa e Paolo

Pregherò per lui e le sue intenzioni !!!
Eleonora scout Soliera 1

Ciao! Il Signore ti dia pace! è il saluto come ben sai del nostro Patrono d'Italia San Francesco. Sì, ma chiediamola con convinzione questa pace! Come essere fratelli è possibile, così anche la pace è possibile se l'accogliamo dalle labbra di Cristo, Lui non guarda i nostri fallimenti, ma la tenacia della nostra fede, e più questo cingolo è resistente più ci sentiremo fortezze inespugnabili nello Spirito Santo, di fronte al vivere la vita, nel dolore, e nella gioia. Chiedo solo con voi a Dio la pace, la pace del cuore per ogni sua creatura visibile ed invisibile, la pace eterna per il Suo servo Don Luciano. Così sia.
Un abbraccio
Dome, francescano secolare di Vercelli

Mi unisco ai vostri sentimenti che sono miei di tutto l'Istituto della Consolata, specialmente delle suore Brasiliane che parlavano tante volte di Lui.
Abbiamo un altro protettore in Cielo!
suor Dalmazia

Mi unisco a voi spiritualmente nella preghiera.
Caterina

Caro Ernesto sono addolorato e mi unisco a voi nel ricordo e nella preghiera (anche se la mia non arriva dove arriva la tua, la vostra, Dom Luciano capirà, ne sono certo).
Un grande abbraccio
Toni Verona

Cari amici del Sermig,
sono molto dispiaciuta della triste notizia.
Nei pochi giorni che abbiamo trascorso con voi all'arsenale, siete riusciti con le vostre parole a farmi capire che tipo di persona fosse Don Luciano.
Sicuramente un personaggio unico e irripetibile.
Ed è per questo che pregherò per lui, perché ora possa ricevere quella pace che nell'ultimo periodo, da quanto ho capito, non ha potuto avere.
Grazie mille per la mail.
Un abbraccio a tutti.
Lucia

Ciao Andrea, Ciao Rossana,
Lucia mi ha girato la vostra e-mail che ho letto solo stasera.....
Sai che era come un presentimento... per tutta la giornata di ieri e di oggi Don Luciano mi è venuto più e più volte in mente... pensando alle volte che lo avevo incontrato da voi a Torino e alla attività fatta qui a Lucca con l'associazione Atemis di Alfredo Bandoni... Anche se non sarò da voi fisicamente ci sarò nella preghiera! Anche se credo soprattutto per voi ed Ernesto in particolare il dolore è grande...pensiamo alla gioia di avere un padre ed un amico che ci guarda e ci protegge dall'Alto. Un forte abbraccio.
Giovanni

Carissimi Amici
sono Lara di Milano e a fine luglio sono stata al Sermig con un gruppo di giovani della Parrocchia San Leonardo Murialdo. Abbiamo ricevuto la triste notizia del ritorno al Padre del vostro Amico Dom Luciano Mendes de Almeida.
Nella consapevolezza che, come dice Sant'Agostino, "...l'unico a non perdere mai un essere caro è colui che ama tutti i suoi cari in Chi non è mai perduto. E chi è Costui, se non il Dio nostro, il Dio che creò il cielo e la terra..."
Vi siamo vicini e vi abbracciamo fraternamente con la nostra preghiera.
Lara e gli amici del Murialdo di Milano

Grazie per il messaggio. Mi associo nella preghiera.
Don Paolo, un sacerdote di Ravenna.

Carissimi, ci uniamo in preghiera al vostro dolore. Un abbraccio
Adele&Luigi

Signore dei poveri, Signore dei ricchi
Signore dei malati, dei sani,
Signore della gioia, del dolore,
Signore della vita e della morte,
grazie perché caparbiamente ci ami
anche se noi non lo facciamo, perché
preziosamente ci doni persone come don Luciano,
mentre noi perennemente distratti della vita
rimandiamo la nostra scelta per te e per i fratelli.
grazie per il Sermig!
Amen.

Guerrino

Sarò con voi.
Grazie per avermi informato, mi sento parte della vostra comunità.
Mi dispiace di non aver conosciuto Dom Luciano, ma le vostre parole e le parole di Ernesto rendono quanto "importante" sia stato e certamente rimarrà.
Patrizia

Vi abbracciamo forte e preghiamo con voi.
Anna e Raffaele.

Grazie per la comunicazione...non ho avuto la fortuna di conoscerlo dal
vivo..ma la grazia che lo abita passa ugualmente...grazie ernesto, grazie
sermig, grazie dom luciano...aumentano le energie per dedicarsi al Signore

don Marco

Mi unisco alle vostre preghiere e al vostro dolore
al dolore di chi sentirà quel vuoto che solo la morte può lasciare per chi rimane
alla sofferenza concreta e quotidiana che dovranno affrontare coloro che in lui confidavano.
Il dolore si trasformi in coraggio
il vuoto in speranza
la paura in fiducia
la sofferenza in gioia condivisa
Un forte abbraccio
Leonor Crisostomo
(Fossano)

Carissimi,
mi unisco alle vostre preghiere, che nostro Signore accolga la sua anima e che Dom Luciano ci aiuti da lassù a vivere la nostra fatica quotidiana.
Grazie per tutto quello che fate.
A presto,
Claudia


Abitando a Lecco, purtroppo non potremo essere presenti, ma vi accompagniamo con la preghiera...
Chiara e i 18enni di Germanedo (Lecco)

Carissimi, essendo stata all'Arsenale nei giorni in cui Ernesto si era recato in Brasile per il grave stato di salute di Dom Luciano e avendo colto il vostro legame di affetto e di ammirazione per lui che in qualche modo ce lo ha fatto conoscere senza averlo mai incontrato, mi unisco alle vostre preghiere certa che, come avete scritto, chi ha
tanto amato continuerà ad amare ovunque egli sia.
Un caro saluto e abbraccio a tutti voi.
Cristiana

Cari amici, ringraziamo il Signore per averci donato un testimone della sua bontà e misericordia quale è stato dom Luciano. God bless you!
don Cristiano

Ciao Elena, ho letto ora di Mons. Mendes, pregherò per la sua anima e per voi sempre. Baci.
Carmen

Questa sera mi sono unita a voi nella preghiera, perchè ora che Dom Luciano è nella Casa del Padre, possa ancor più essere vicino e far sentire ai suoi amati poveri che non hanno perso un padre, ma adesso hanno in più un "angelo che li segue e protegge".. Sono con voi tutti. Ciao Ernesto, ti voglio bene
Carla Zichetti

Mi unisco alle vostre preghiere per Don Luciano. Non ho avuto il piacere di conoscerlo di persona ma attraverso di voi e il dolore che ho visto negli occhi di Ernesto quando siamo stati lì il 17 Agosto, ho COMPRESO LA SUA GRANDEZZA.
PACE E GIOIA SEMPRE
Marta

"..quello che sarà legato sulla terra rimarrà legato anche nei cieli..e quello che sarà sciolto sulla terra, sarà sciolto anche nei cieli.."
vale diamantina

Caro Ernesto, un Amico che ti lascia per un Amore più grande non può che lasciare un grande vuoto..., la consolazione che continui nell'Amore Infinito è di aiuto... Ma! la solitudine ti abbraccia... non si può essere soli quando un amico così ti lascia ma non si riesce a capire perchè ci si sente soli...
Quando ricevi un affetto così da un uomo già Santo tra di noi si deve diventare più grandi nell'Amore...
Ernesto caro Amico che Dio ti conceda sempre più a lungo il dono della salute e che tu possa stare con noi il più a lungo possibile. Ti abbraccio con sincero affetto e prego per te e per gli amici della fraternità.
Antonio

Sono vicina alla fraternità in questo momento di dolore.
Faccio le mie più sentite condoglianze a tutti coloro che hanno conosciuto questo uomo straordinario, che ha vissuto sempre seguendo le orme di Gesù, amando come lui, pregando come lui, donandosi come lui e come lui ha anche sofferto. Ora però si è ricongiunto a colui che non l'ha mai lasciato solo, anche nei momenti peggiori ha sempre vissuto nella fede.
Le sue orme rimarranno impresse nel deserto del nostro cuore il quale possa trarne insegnamento per poi così diventare un giardino di pace solidale e fraterno.
GRAZIE don Luciano!

Francesca da Thiene (vi)