Sermig

In ogni luogo

di Gianfranco Cattai - L'impegno dei cristiani nelle "arene" social.
Leonardo Becchetti, economista, all’Agenzia Sir del 10.07.2018 dichiarava «Non basta fare le cose, ma dobbiamo comunicarle in maniera adeguata perché oggi le sorti politiche e culturali si giocano nell’arena dei social... servono immagini che smontino i luoghi comuni: viviamo una bolla speculativa della comunicazione con la gente che crede a cose che non ci sono».

Facendo propria questa consapevolezza i 20 movimenti nazionali che compongono Retinopera hanno deciso di dare vita ad un processo di riflessione con un seminario il primo di ottobre.

Infatti la storia recente del nostro Paese testimonia che i luoghi in cui si formano consensi ed opinione pubblica sono cambiati. Un tempo le parrocchie, le famiglie e le sezioni di partito intermediavano contenuti e valori per la stragrande maggioranza della popolazione. Oggi i social sono diventati le moderne “arene virtuali” nelle quali gran parte di contenuti ed idee, valori e (dis) valori circolano, in un contesto naturalmente meno favorevole al dialogo e allo sviluppo di relazioni umane integrali.

Come cristiani non possiamo però rifiutare la sfida solo perché essa si svolge in un luogo che non ha tutte le caratteristiche ideali che desidereremmo, ma i “social” sono uno dei luoghi nei quali dobbiamo incontrare gli uomini del nostro tempo e per farlo dobbiamo diventare comunicatori più efficaci. Nella rete lo sfogo, la rabbia, l’inventiva hanno bisogno di essere controbilanciati da dialoghi, inviti alla riflessione, empatia e trasmissione di contenuti e di testimonianze positive, e per fare questo tutti gli uomini di buona volontà sono convocati!

Hanno assicurato il loro intervento Bruno Mastroianni, giornalista e manager social media; Pier Cesare Rivoltella, direttore del Cremit, centro di ricerca sull’educazione ai media all’informazione e alla tecnologia dell’Università Cattolica di Milano e Antonio Spadaro, direttore della rivista La Civiltà Cattolica.
Sono programmati contributi da parte di Avvenire con Gigio Rancilio social manager; Famiglia Cristiana con Luciano Regolo; Mauro Monti capo ufficio web di Tv2000; Pierino Martinelli direttore di Unimondo. In che consiste la buona pratica?

Venti movimenti nazionali che decidono di interrogarsi confrontandosi con esperti di forte rilevanza e con i media cattolici è già degno di nota. Ma forse dal “laboratorio” potrebbero nascere nuove prospettive nel fare rete, sistema, per far più cultura di quei valori umani che per molti sembrano non avere significato.

Gianfranco Cattai
BUONE PRATICHE
Rubrica di NUOVO PROGETTO