Sermig

Madre Teresa: l'amicizia unisce Cielo e terra

Cent’anni fa nasceva Madre Teresa di Calcutta. Anche la nostra fraternità l’ha conosciuta ed amata, e ha avuto la grazia di incontrarla più volte, a Roma presso la casa delle sue suore, e a Torino dove l’avevamo invitata a parlare ai giovani negli anni ’70.



Il ricordo di Ernesto Olivero

Madre Teresa ed io ci siamo capiti immediatamente attraverso il linguaggio dell’amore. Devo l’inizio di questa amicizia a padre Michele Pellegrino, arcivescovo di Torino. Lui ci capì, ci incoraggiò, ci sostenne e ci diede la possibilità di incontrare grandi personalità a suo nome. Anche il confronto con Madre Teresa nacque così. Negli anni, ci siamo incontrati più di 15 volte: viaggi da Roma a Torino, la mattina presto o la sera tardi. Ricordo ancora con emozione quando decise di candidarmi al premio Nobel per la Pace. Ogni volta, bastava uno sguardo per entrare in comunione. Adesso, la comunione continua, la nostra amicizia è presente e unisce Cielo e terra.

La proposta per il Premio Nobel
Una lettera preziosa
Ernesto Olivero intervista Madre Teresa
Incontro con i giovani di Torino nel 1978
Il ricordo di Mons. Angelo Comastri
La preghiera di Madre Teresa
Madre Teresa e il Sermig

Fotogallery