Sermig

Rovistando nella musica on line

Celeigh Cardinal - The Devil is a Blue-Eyed Man

Quando si parla di soul, mi tremano i polsi a pensare a quanta gente ha cantato, pensato, suonato, prodotto il soul. Non basterebbe Facebook a contenerne i nomi.
Come per il blues, musica sorella, non c’è una ragione logica. Semplicemente si continua a produrlo e ascoltarlo, anche se i canoni non variano molto. Un esempio concreto è questa splendida sconosciuta, che ne declina una fettina con grinta e determinazione.
Voce profonda e potente, ma anche morbida, gran bel falsetto, strumentazione al minimo sindacale, groove appropriato… tutto il necessario insomma per mettere il suo tassello.
Eterno.


Clicca sull'immagine per ascoltare il brano

Celeigh

Il brano di per sé non è tra i più famosi, ma in questo disco non ce n’e uno debole per cui, anche qui si gusta davvero il rock d’annata.

Grandi.