Sermig

Rovistando nella musica on line

Francesco Guccini - Canzone delle osterie di fuori porta

Mannaggia, che fascino.
Sarà che l’ho suonata una vita, ma questa canzone, nonostante la tristezza e la disperazione che ne esce, mi continua ad emozionare tanto.
Cronaca di un tempo talmente lontano che sembra il Mesozoico, eppure quando era uscita, tanta gente si era sentita parte in causa e toccata dalla verità di questo brano.
Molto bello l’arrangiamento e le “stonature” tipiche di Guccini – tempo che va per conto suo, salti armonici piuttosto arditi, diciamo così – ma chissene. Lui è troppo forte.
Poesia & Storia.


Clicca sull'immagine per ascoltare il brano

Guccini

Il brano di per sé non è tra i più famosi, ma in questo disco non ce n’e uno debole per cui, anche qui si gusta davvero il rock d’annata.

Grandi.