ROMANIA 2

Pubblicato il 30-09-2009

di Redazione Sermig

OBIETTIVI
Il progetto si propone di creare sviluppo là dove l’emigrazione sembra l’unica speranza. Il centro dei padri Somaschi offre quindi opportunità di formazione per i giovani, assistenza sanitaria, proposte di lavoro in un laboratorio di sartoria e di assemblaggio.
Gli educatori locali del centro animano poi una accoglienza 24 ore su 24 per bambini di strada.


BENEFICIARI

· Dal 2000 ad oggi sono stati accolti 70 bambini nel centro. Attualmente sono 30.
· Dal 2000 ad oggi l’assistenza sanitaria con servizio di farmacia, dispensario e autoambulanza ha registrato oltre: 15-20 pazienti/giorno e la farmacia ha servito 50-70 ricette/giorno
· 46 sono le persone che lavorano nel laboratorio

IL CONTESTO
L’economia di Baia Mare dipendeva nel passato dallo sfruttamento delle miniere, che attualmente hanno ridotto notevolmente la produzione creando sacche massicce di disoccupazione. Molti perciò abbandonano la regione emigrando all’estero all’estero. Molti in Italia.
Il degrado sociale è molto accentuato; frutto di questa situazione sono l’alcolismo, la prostituzione (anche minorile), l’accattonaggio, l’abbandono da parte delle famiglie dei figli.
Il 20% della popolazione vive alle soglie della povertà estrema. Il 15% a livello di sopravvivenza. Il 50% vive in modo decoroso senza però prospettive di evoluzione.
Il restante 15% è rappresentato dai ricchi che gestiscono le aziende degli stranieri.

PARTNERS
PARTNERS
Il Sermig collabora nella città di Baia Mare con la Fondazione dei Padri Somaschi, in particolare con il loro referente Allocco padre Albano. I Padri Somaschi operano nella regione dal 1994, avvalendosi della collaborazione di educatori, responsabili e volontari del posto adeguatamente formati per poter efficacemente contribuire alla crescita del servizio

IL PROGETTO
Un primo aspetto del progetto si rivolge ai bambini e ai giovani attraverso servizi diversi:
· Il laboratorio educativo scolastico, una sorta di “dopo scuola”, dove i ragazzi sono aiutati nei compiti per la scuola. Il laboratorio scolastico diventa poi il tramite per avvicinare e conoscere le famiglie che sono, nel limite delle possibilità, aiutate con alimenti e vestiti.
· l laboratorio educativo operativo, dove i bambini o gli adolescenti che non hanno mai frequentato la scuola o che al momento non la frequentano, sono seguiti e aiutati per poter essere integrati nei corsi della scuola pubblica. Ai ragazzi con più di 16 anni si propongono corsi professionali in modo che possano trovare un impiego e mantenersi.

· Casa Miani è una casetta che ospita ragazzi 24 ore su 24, che fanno vita di comunità. Sono seguiti da educatori notte e giorno. È una casa famiglia per chi è stato abbandonato..
· Le adozioni a distanza aiutano 70 bambini attraverso il finanziamento di alimenti e vestiti che la fondazione distribuisce loro.

La parte di assistenza sanitaria si sviluppa attraverso un ambulatorio nel quale un medico, presente tutti i giorni, visita gratuitamente le persone che hanno problemi economici e che non possono permettersi un servizio sanitario. L’ambulatorio è provvisto anche di uno studio dentistico.
Coerentemente, è stata allestita una farmacia che distribuisce gratuitamente farmaci a chi ne fa richiesta, in base al reddito e della disponibilità del farmaco. A coloro che hanno un reddito più alto del minimo si richiede un piccolo contributo finanziario utilizzato per finanziare l’acquisto di altre medicine
La farmacia della Fondazione distribuisce farmaci anche agli ospedali della città, spesso sprovvisti dei più banali antibiotici.
Gli ospedali di Baia Mare non hanno autoambulanze e quindi la Fondazione Somasca fornisce anche questo servizio con mezzi donati da enti italiani e raccolte dal Sermig.
I Vigili del Fuoco di Baia Mare (Pompieri) hanno ricevuto in donazione una macchina speciale e altre attrezzature.
Ultimo, ma non meno importante, è il laboratorio di sartoria e assemblaggio che offre lavoro in una realtà dove purtroppo spesso l’emigrazione verso l’estero è diventata l’unica possibilità di sopravvivenza.
Questo laboratorio ha come clienti ditte italiane che danno loro commesse di produzione.
COME SOSTENERE IL PROGETTO
Il progetto di aiuto ai bambini di strada nella casa-famiglia ha un costo di 85 euro mensile per ciascun bambino.
Il Sermig raccoglie e invia periodicamente: materiali per pulizia, stoviglie per la casa, materiale di cancelleria per la scuola, attrezzature informatiche, farmaci, prontuari farmaceutici italiani, attrezzatura per ambulatorio medico e dentistico, sedie a rotelle, sollevatori per portatori di handicap.

C.C.P. n° 29509106 intestato a Sermig causale: salviamo 100.000 bambini – Romania, Fundatia Padri Somaschi

 

Per approfondire:
Il grazie della ROMANIA
GIOVANI DELLA ROMANIA
Dan (Romania)
Piccoli schiavi

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli

Ok