Sermig

Brasile

IL CONTESTO
112 km a sud-est di Belo Horizonte e 507 km a nord di Rio de Janeiro, la Diocesi di Mariana nel Minas Gerais ha una popolazione di ca.47.000 abitanti, dei quali il 45% minorenni. La metà di questi vive a rischio, a causa della situazione di “normale precarietà” che interessa l’intero Brasile. Sono diffusi i casi di bambini colpiti dalla malattia, abusati dagli adulti, venduti nel mercato del trapianto di organi, vittime della violenza e della disgregazione delle loro famiglie. Molte delle violenze sui bambini nascono proprio nelle loro case, tra le pareti domestiche. La violenza é dunque prima di tutto violenza personale, per mancanza di equilibrio, di padronanza di sè, frutto tante volte della passione umana, degli effetti della droga... C’é poi la violenza delle bande che non risparmia nemmeno i bambini, torturati, eliminati, minacciati, perché di un altro gruppo. Senza dimenticare lo sfruttamento sessuale dei bambini, sottomessi a cose inaudite ed alla tortura fisica e filmati a scopo di lucro. Poi viene la violenza delle istituzioni statali, quando manca una politica che permetta la salvaguardia della salute a chi è malato o portatore di handicap.

I PARTNER
I progetti nella diocesi di Mariana, nati dall'amicizia con Dom Luciano Mendes de Almeida (scomparso il 27.8.2006), continuano con la Fondazione Marianense di Educazione, già da anni partner del Sermig.
Dom Luciano Mendes de Almeida, un uomo che sapeva “sperare contro ogni speranza”, con la sapienza di un grande e la semplicità di un fanciullo, era nato a Rio de Janeiro nel 1930, nel 1976 fu ordinato vescovo ausiliario di San Paolo. Segretario generale e poi Presidente della Conferenza Episcopale Brasiliana, Arcivescovo della diocesi di Mariana dal 1988, fu anche membro del Pontificio Consiglio Giustizia e Pace. La sua pazienza era inesauribile, la sua bontà grande. Non aveva orario per mangiare o dormire, non si concedeva un attimo di riposo. Viaggiava continuamente, in corriera, auto, aereo, per svolgere la sua missione. Utilizzava con frequenza i mass media al servizio del Vangelo, evidenziando con estrema lucidità i problemi del Paese, del mondo e della Chiesa. Era uno che non si accontentava di avere già fatto, ma faceva, non si accontentava di avere già amato, ma amava continuamente. La sofferenza fisica è stata la sua compagna negli ultimi anni.
• La Fondazione Marianense di Educazione, entità giuridica di diritto privato senza fini di lucro, fondata a Mariana nel 1971, dall’Arcivescovo Dom Oscar de Oliveira. Nel 1998, con l’insediamento di Dom Luciano Pedro Mendes de Almeida, suo presidente sino alla morte, la Fondazione passò ad operare con maggiore intensità nel campo sociale, attraverso un’azione educativa e comunitaria assieme alle famiglie e alle comunità, creando e sostenendo scuole, centri di educazione comunitari e centri di formazione professionale nei comuni della arcidiocesi.

OBIETTIVI
I progetti promossi da Dom Luciano e dalla Fondazione Marianense di Educazione si propongono di:
• promuovere lo sviluppo spirituale, sociale, educativo e culturale nella regione dell’Arcidiocesi di Mariana
• migliorare la qualità della vita e della dignità della popolazione, sulla base dei principi evangelico-cristiani
• garantire la formazione intellettuale, spirituale, morale e professionale di bambini, adolescenti, giovani e adulti, riscattando la loro dignità di figli di Dio, sulla base dei principi di responsabilità, libertà, partecipazione e cooperazione orientate al bene comune.

BENEFICIARI
• 70 bambini disabili
• 50 persone disabili (di età variabile), ospiti della Comunità di Figueira
• 100 bambini di età compresa tra i 7 e i 14 anni, che frequentano il Centro di Integrazione Familiare
• 180 bambini poveri, tra i 2 e i 5 anni, che frequentano il Nido Nazareth
• 120 bambini poveri, tra i 3 e i 6 anni, che frequentano la Casa Centro Familiar
• 100 bambini poveri, tra i 7 e i 12 anni, che frequentano il Centro Comunitário Padre Renato Vidigal
• 30 adolescenti a rischio
• 90 ragazzi e ragazze che frequentano i corsi professionali
• 200 persone che frequentano le scuole famiglia agricole

I PROGETTI
Ogni mese il Sermig coopera con le opere della Fondazione Marianense di Educazione la quale promuove più di una trentina di iniziative a Mariana:

• Casa Centro Familiar
• Nido Nazareth
• Centro Comunitário Padre Renato Vidigal
• Centro di Formazione Professionale “São José”, con corsi di falegnameria, restauro, lavori in ferro, parrucchiere, informatica, muratore, mirati soprattutto ai ragazzi di strada
• Scuola Famiglia Agricola di Jequeri
• Scuola Famiglia Agricola di Camões
• scuole famiglia agricola di Piscamba
• scuola famiglia agricola di Acaraja)
• Comunità di Figueira, per persone disabili
• Centro di Integrazione Familiare
• Centro Promozionale “Padre Ângelo”
• Centro Educativo “ Lima Duarte”
• Comunità Terapeutica “Bom Pastor”
• Facoltà Arcidiocesana Marianense
• Collegio Arcidiocesano di “Ouro Branco”

La Comunità di Figueira, centro di assistenza ai disabili fisici e/o mentali, è nato nel 1990 ed oggi accoglie 50 disabili ‘speciali’, in un’ampia fascia di età, dall’infanzia all’età adulta, provenienti prevalentemente da famiglie indigenti. I familiari sono coinvolti nel programma attraverso visite a domicilio e diverse altre attività quali celebrazioni, ‘feste giunine’, la settimana del disabile, feste di beneficenza e esposizioni artigianali.
La Comunità è attiva dal lunedì al sabato, con assistenza diurna a tempo pieno. Alla Figueira i disabili ricevono tre pasti, assistenza spirituale, psico-terapeutica e medico-dentistica. Sono inoltre organizzate attività ricreative, artigianato e orticoltura. Durante il giorno, gli assistiti sono divisi in gruppi. Ogni gruppo o classe è seguito da una persona. I gruppi passano una parte del tempo nelle sale svolgendo attività ludiche, psicomotorie e di apprendimento. Il resto del tempo viene trascorso nei laboratori di artigianato e agricoltura a seconda delle condizioni di ciascun assistito. L’assistenza psicologica e di fisioterapia è realizzata individualmente da specialisti che svolgono un programma individuale. La Comunità di Figueira, oltre ad accogliere e dare assistenza ai disabili nella sua sede, presta anche il servizio di trasporto senza il quale molte delle persone disabili non potrebbero raggiungere la comunità. I pulmini utilizzati nel trasporto versano in condizioni critiche e devono essere sostituiti con altri più nuovi. Il Sermig intende quindi sostenere l’acquisto di un nuovo pulmino. La spesa ammonta a circa 17.500 euro.

Le iniziative promosse dalla Fondazione Marianense di Educazione si rivolgono alla popolazione povera, non hanno attività produttive e pertanto non generano risorse finanziarie sufficienti al proprio sostentamento. Di conseguenza, solo due tra esse sono autosufficienti, mentre le altre dipendono dall’aiuto diretto della Fondazione e di altri donatori. Il Sermig contribuisce alle spese della Fondazione con un aiuto per le medicine dei poveri, per l’assistenza quotidiana ai poveri, per l’aiuto alle situazioni particolari a carico dell´Arcivescovo (anziani abbandonati, infermi, madri/donne non sposate con bambini, sacerdoti che hanno lasciato il ministero), per le cure degli infermi (esami particolari), per le borse di studio dei giovani...
La nostra Fraternità vuole sostenere in modo speciale due iniziative che si trovano in un momento di bisogno: la Comunità di Figueira e il Centro di Integrazione Familiare.

Il Centro di Integrazione Familiare mira a garantire condizioni favorevoli allo sviluppo psichico, sociale e spirituale dei bambini e degli adolescenti a rischio di abbandono scolastico, attraverso un’azione educativa e pre-professionale garantendo la frequenza scolastica, accompagnando il percorso formativo, contribuendo alla socializzazione dei bambini e degli adolescenti nella vita comunitaria, favorendo la partecipazione della famiglia nel processo educativo del figlio. Il Centro è frequentato da 100 bambini e adolescenti, di età compresa tra i 7 e i 14 anni. I bambini partecipano alle attività dal lunedì al venerdì, nell’orario post o pre scolastico. Viene sempre offerto loro un pasto. Le attività offerte sono molto varie: inserimento scolastico, accompagnamento pedagogico, sostegno scolastico, nozioni igienico-sanitarie, attività sportive, manuali e creative, corsi di informatica, videoteca, riunioni e corsi per i genitori.
Il Sermig intende sostenere le spese per l’alimentazione dei bambini, le spese per il personale impiegato e le spese generali, per migliorare il livello di istruzione e la preparazione personale e professionale degli alunni e promuovere la partecipazione sociale dei bambini, degli adolescenti e delle famiglie coinvolti nel progetto. Il costo annuale totale ammonta a circa 19.600 euro.

Dobbiamo imparare a vivere semplicemente perché altri possano semplicemente vivere.

Dom Luciano

 

COME SOSTENERE I PROGETTI


Dal 1988, quando l’ha conosciuto, il Sermig ha sostenuto con regolarità le carità di dom Luciano e della Fondazione Marianense, sia con aiuti in denaro, sia con l’invio di materiali, dai generi di prima necessità a quelli necessari per le attività scolastiche e di accoglienza. Puoi contribuire, effettuando un versamento su: C.C.P. n° 29509106 intestato a Sermig causale: salviamo 100.000 bambini - Brasile Fondazione Marianense.