Sermig

LA GUERRA DELLA DROGA: Lucia Capuzzi

La giornalista Lucia Capuzzi in dialogo con gli studenti di Torino

Venerdì 15 febbraio – ore 10 – Arsenale della Pace

L'altra faccia dello sballo del sabato sera è una realtà poco conosciuta da migliaia di morti all'anno. È la narcoguerra in corso in Messico, le strade di morte che dall'America Latina arrivano dirette in Occidente: la filiera della cocaina e delle altre droghe. Se ne parlerà all'Università del Dialogo del Sermig speciale scuole, venerdì 15 febbraio, alle ore 10.00. Ospite Lucia Capuzzi, giornalista della redazione Esteri di “Avvenire”, esperta di questioni latinoamericane. Un mondo raccontato anche nei suoi libri, dalla Colombia all'Argentina, da Cuba ad Haiti.

Uno dei suoi ultimi lavori è "Coca rosso sangue. Sulle strade della droga da Tijuana a Gioia Tauro", un reportage realizzato in Messico, nelle zone più "calde" della narcoguerra. Il risultato è un racconto di prima mano che raccoglie decine di incontri con testimoni, vittime, protagonisti.

Inaugurata il 31 gennaio 2004 in Vaticano alla presenza di Giovanni Paolo II, negli ultimi anni, l’Università del Dialogo ha ospitato figure di ogni orientamento, credenti e non credenti, nel campo della cultura e dei media, dell’economia e della politica, della solidarietà e dell’arte. Ad ascoltarli altri adulti e, soprattutto, i giovani.

Alcuni nomi: il presidente Sergio Mattarella, Maurizio Molinari, Raffaele Cantone, Alessandro D’Avenia, Samantha Cristoforetti, Fabrizio Frizzi, Antonia Arslan, Mario Calabresi, Simona Atzori, Samir Khalil Samir, Susanna Tamaro, Arturo Brachetti, Ramin Bahrami, Luca Jahier, Ferruccio De Bortoli, Maria Rita Parsi, Lapo Pistelli, Cesare Falletti, Pupi Avati, Leonardo Becchetti, Mauro Magatti, Giorgia Benusiglio, Gianni Maddaloni, Paolo Scquizzato, Chiara Giaccardi.



Ingresso libero su prenotazione:

per iscriversi compilare il modulo che trovate qui: https://goo.gl/forms/10wuyvmw9eXltgEm1

 

oppure contattare

Segreteria Sermig

tel. 011.4368566 - 348.6546924

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

sermig.org