Martedì 14 gennaio

Una riflessione che parte dal cuore dell'Arsenale della Pace - monastero dentro la città - indirizzata da Ernesto Olivero, fondatore del Sermig, al cuore di quanti si ispirano alla spiritualità della Fraternità della Speranza. Per cercare di vivere la Presenza di Dio negli avvenimenti che ogni giorno ci vengono incontro, sempre in una chiave di speranza.

Lo stile è quello di una famiglia, che desidera aprirsi anche a chi si collega al sito. Come accade quando la famiglia si riunisce, le questioni sono affrontate con un linguaggio semplice, affettuoso; a volte traspare sofferenza, a volte gioia, a volte ironia, ma sempre per guardare in alto.


Frase da meditare nella giornata: L'imprevisto accolto

Regola del giorno


Benvenuto a casa tua

Amico caro, amica cara,
se vuoi accogliere il Vangelo
nella sua interezza,
se cerchi nella presenza di Dio
una spiritualità che ti avvolga totalmente,
se senti di donare la tua vita
senza condizioni
a Dio e ai fratelli,
se credi nella speranza,
benvenuto, benvenuta.
La Fraternità ti accoglie
e ti offre un impegno
che può coinvolgere tutta la tua vita.
Un impegno tanto più leggero
quanto più semplice e sorridente
sarà l’animo con il quale saprai accoglierlo.
Non troverai in queste pagine
un programma
con norme e regole cui adeguarti,
ma una mentalità per crescere nell'amore,
cioè nel dono di te.
Ti chiediamo
di essere e restare innamorato di Gesù
tutta la vita,
di permettere allo Spirito
di aprirti alla realtà della Presenza,
di entrare nei pensieri di Dio
per essere donna e uomo di speranza.
Maria con la sua tenerezza
ti sarà sempre accanto.

«Gesù allora si voltò e, osservando che essi lo seguivano, disse loro: Che cosa cercate? Gli risposero: Rabbì – che, tradotto, significa Maestro –, dove dimori? Disse loro: Venite e vedrete» (Gv 1,38-39).






Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli

Ok