Sermig

Brasile: la PIAZZA si fa strada...

clicca per ingrandire Non è un gioco di parole, si tratta piuttosto di parole che mettono in gioco. E allora, ancor prima di spiegarvi di che gioco si tratta, vi diciamo le parole: “Suoniamo, suoniamo, suoniamo per gli abitanti del quartiere, per gli studenti e per gli emigranti che sono appena arrivati. Il nostro quartiere ha un cuore grande, solo di emigranti ne ha ricevuti oltre 1 milione. Il pianeta intero è passato da qui! Noi amiamo questo quartiere e non importa se ci siam nati oppure no...”. Queste parole, rimate e ritmate in portoghese, suonano decisamente meglio. Sì, suonano... perché (ci si perdoni ancora una volta il gioco di parole) le abbiamo suonate e cantate per le strade del Bresser, il quartiere in cui si trova l’Arsenale della Speranza e, prima ancora, l’edificio dove è nato: l’Hospedaria dos Imigrantes che fa di questo pezzetto della metropoli paulista il quartiere che più di tutti ha accolto, non solo in Brasile, ma forse nel mondo!


clicca per ingrandireOggi, grazie all'Arsenale della Speranza, questa vocazione all'accoglienza continua, ma un Arsenale da solo non basta... Le situazioni del quartiere sono tante: anziani soli, giovani universitari che affollano i bar della zona, bambini che giocano chiusi nei loro appartamenti, centinaia di poveri e di nuovi emigranti rinchiusi nei loro tuguri... C'è bisogno di un quartiere intero che accoglie, c’è bisogno di una città che accoglie e che, grazie a questo, si trasforma.

 Con questo desiderio, un anno fa (circa), l’Arsenale brasiliano ha inaugurato una nuova PIAZZA, più simbolica che reale... Con un gruppetto di giovani, abbiamo cominciato ad animare una piccola strada chiusa (anche questo, forse, è un simbolo...) poi sono arrivati anche i bambini e, con loro, alcune mamme e papà. L’idea della PIAZZA ha iniziato a prender forma e, ancora una volta, ci siamo sorpresi di come le strade chiuse possano avere un’uscita. L’uscita è, appunto, uscire, da noi stessi, dagli schemi, anche un po’ dal peso dei nostri problemi... per manifestare l’Amore in cui crediamo e per andare verso gli altri, che magari sono la soluzione dei problemi e nessuno li aveva mai invitati.

clicca per ingrandireIn questo periodo, in cui in Brasile (e non solo) si è tutti invitati alla grande festa del Carnevale, noi e gli amici della PIAZZA abbiamo preparato un carnevale su misura per il nostro quartiere. Negli ultimi mesi, ogni sabato ci siamo ritrovati per costruire gli strumenti musicali con materiale di recupero, abbiamo composto i testi delle marcette (come quello di cui sopra) e, soprattutto, ci siamo convinti che potevamo invitare tutti: bambini e adulti, giovani e anziani, brasiliani e africani, cinesi e boliviani, intonati e stonati... Proprio tutti, per dire, anche a chi non c’era (ancora) che: “QUI, TUTTO IL MONDO É BENVENUTO” (AQUI TODO MUNDO É BEM-VINDO), come recitava lo striscione di apertura del corteo della PIAZZA che, anche se piccolo (per adesso), si é fatto strada per le vie del Bresser, un quartiere che accoglie!

Visita la sezione
Visita il sito
Visita il Blog
Visita pagina Fb
Visita canale YT

Simone Bernardi
Fraternità della Speranza

Arsenale della Speranza - S.Paolo - Brasile

* Ognuna delle foto che seguono è una “storia”, ognuna di quelle persone (anche solo affacciate alle finestre) è una piccola-grande “conquista” che ci motiva a vivere l’Arsenale non solo “dentro”, ma soprattutto fuori...

View this photo set on Flickr
foto: L. Nacheli / NP