Sermig

I nostri numeri - 2016

Sintesi dell’attività del 2016


Arsenale della Pace, Torino – Italia:

  • Giovani della Pace: Settimane e weekend di condivisione per singoli e gruppi che prevedono laboratori esperienziali e di approfondimento su mondialità e restituzione, accoglienza, pace, spiritualità e Sacra Scrittura, musica e canto; laboratori di manualità, per aiutare le persone accolte all’Arsenale e per sostenerne i vari servizi; incontri e testimonianze in giro per l’Italia. Si sono registrate oltre 23.000 presenze.

  • Formazione per scuole. Percorsi formativi che coinvolgono in prima persona i ragazzi delle scuole medie inferiori e superiori per aiutarli a riflettere e a porsi domande sui temi della pace, della giustizia, dell’accoglienza dell’altro, dell’utilizzo delle risorse. Lo scopo è stimolarli per essere protagonisti di scelte e d’impegni concreti da realizzare nella vita quotidiana per una cultura del non spreco e della tutela dell’ambiente. Abbiamo incontrato 318 classi per un totale di 6.907 studenti.      

  • Laboratorio del Suono. Attività didattica e ricerca in ambito musicale, studio di registrazione. 4.853 presenze ai corsi musicali e all'Orchestra e Coro della pace i cui allievi hanno realizzato concerti e spettacoli.

  • Università del Dialogo. E’ un cammino di ricerca per stimolare i giovani a interrogarsi sui grandi temi dell’esistenza: la corruzione, la droga, l’economia, il terrorismo , la povertà, il ruolo educativo della famiglia, i sogni di Dio e i sogni dell’uomo. Ha come maestri donne e uomini del nostro tempo: nel 2016 hanno partecipato Gianni Maddaloni, Mauro Magatti, Farhad Bitani, Maurizio Molinari, Claudio Monge.

  • Scuola per Artigiani Restauratori. Si prefigge di offrire ai giovani la possibilità di sviluppare attitudini e capacità artistiche, creando nuove opportunità di lavoro. Ente formativo accreditato presso la Regione Piemonte attualmente offre, attraverso 9 laboratori diversi (diurni), corsi di formazione agli antichi mestieri del restauro d’arte ai quali hanno partecipato 85 allievi.

  • Centro Come Noi Sandro Pertini. Servizio di accoglienza notturna e residenziale per donne e uomini senza fissa dimora, rifugiati/e, profughi, donne sole e con bambini, per persone vittime di maltrattamenti e tratta. Nell'accoglienza maschile sono state registrate 24.621 presenze e sono stati distribuiti 39.326 pasti; nell'accoglienza femminile 15.831 sono state le presenze e 31.389 i pasti distribuiti. 8 nuclei famigliari (16 adulti e 6 minori) sono ospitati negli alloggi della foresteria Sermig e nell’housing sociale. Scuola d’italiano con 430 studenti frequentanti. Distribuzione d’indumenti (3.113 borse distribuite), coperte (1.496) e prodotti alimentari (1.135 borse distribuite) a persone e nuclei famigliari, italiani e stranieri, in difficoltà.

  • Poliambulatorio medico Giovanni Paolo II. Servizio di assistenza sanitaria a persone disagiate e che non possono usufruire del SSN. Sono state effettuate 6.275 visite mediche, 1.200 prestazioni odontoiatriche, 350 paia d’occhiali forniti.

  • Segretariato sociale. 300 persone hanno usufruito del servizio di accoglienza e di orientamento per la ricerca di un’occupazione lavorativa e affiancamento nell'espletamento di pratiche burocratiche.

  • Arsenale della Piazza. Servizio di animazione e doposcuola rivolto ai bambini e ai ragazzi del multietnico quartiere di Porta Palazzo attraverso attività sportive, laboratori musicali, di cucina, di falegnameria, di danza, percorsi di affiancamento scolastico (palestra didattica), momenti di aggregazione ludico-formativi. I partecipanti sono stati 212 appartenenti a 12 nazionalità diverse.

  • Vita ai bambini. Accoglienza per bambini e le loro rispettive famiglie in cura presso gli ospedali di Torino per gravi patologie: 20 nuclei famigliari per un totale di 41 persone provenienti da Kyrgyzstan, Venezuela, Georgia. Dal mese di ottobre l’accoglienza è presso l’Eremo di Pecetto (Arsenale dell’Armonia).

  • Il Polo del dialogo. Asilo nido (45 bambini da 3 mesi a 3 anni) e  Scuola dell’Infanzia (15 bambini da 3 a 5 anni) convenzionati con il Comune di Torino, Baby Parking (bambini da 1 a 5 anni) gestiti in collaborazione con la cooperativa Liberitutti per rispondere alle esigenze del quartiere e realizzare opportunità di dialogo e integrazione tra le varie culture ed etnie presenti a Porta Palazzo.

  • Ospiteria dell’Arsenale. Accoglienza residenziale per studenti, giovani, gruppi, persone che desiderano condividere per un periodo l’esperienza del Sermig.

  • Cooperativa Internazionale per lo Sviluppo - Re.Te. Realizzazione di progetti di sviluppo e studi e progettazioni tecniche a favore di 22 nazioni: erogazioni finanziarie per euro 321.555; 43 interventi umanitari in situazioni di emergenza con l’invio di 174 tonnellate di prodotti alimentari, prodotti sanitari, indumenti, cancelleria, giocattoli e  136 computer, 52 macchine da cucire, 5 lampade di Aladino e 5 cloratori.

    La nostra forza e il nostro "capitale sociale": i volontari

Arsenale dell’Incontro, Madaba - Giordania:

220 bambini e ragazzi diversamente abili frequentanti la scuola, i laboratori delle attività manuali, occupazionali, logopedia e fisioterapia per un totale di  24.947 presenze
90 bambini e ragazzi accolti per le attività formative, ricreative e per l’estate ragazzi
7.804 pasti,
17.695 presenze agli incontri di formazione, di preghiera e culturali


Arsenale della Speranza, San Paolo - Brasile:

438.000 nottidi ospitalità e 122.824 presenze nelle accoglienze diurne
995.880 pasti, 559.080 docce e 29.500 visite mediche
69.000 presenze ai corsi di formazione e alfabetizzazione
54.000 presenze nei servizi di assistenza sociale e di offerta/ricerca lavoro
187.250 presenze nei servizi vari offerti (lavanderia, barbiere, bazar, biblioteca…)
71.930 presenze ad iniziative ed incontri culturali, di preghiera e ludici, laboratori di formazione per giovani.


- Progetti e servizi offerti -


- Chi ci sostiene -

Tutti i servizi e le attività sono stati realizzati sopratutto grazie all'apporto fondamentale del volontariato che si è concretizzato con la messa a disposizione gratuita, da parte di centinaia di persone, di ore di lavoro e servizio (764.400), professionalità e competenze tecniche, disponibilità economiche, materiali, idee e progettazioni.


Rendiconto 2011
Rendiconto 2012
Rendiconto 2013
Rendiconto 2014
Rendiconto 2015
Rendiconto 2016

Scarica in pdf il breve rendiconto del 2016
I nostri numeri dal 1964


La "FONDAZIONE SERMIG ONLUS" può essere scelta come destinataria del 5 X 1000 dell’Irpef che il contribuente paga allo Stato, senza oneri aggiuntivi.
Nella dichiarazione dei redditi basta apporre nello spazio apposito la propria firma e il codice fiscale della "FONDAZIONE SERMIG ONLUS" - Codice Fiscale  9 7 5 3 4 5 0 0 0 1 8.