Sermig

Progetto “bambini e Giovani a Mariana”

DOM_LucianoAssistenza, accoglienza, scolarizzazione e sostegno bambini poveri e portatori di handicap

Paese: Brasile
Partner: Dom Luciano Mendes de Almeida, Comissão Pastoral da Criança di Mariana
Località: Mariana, Minas Gerais
Periodo: 1989-2012 e a continuare

Contesto: 112 km a sud-est di Belo Horizonte e 507 km a nord di Rio de Janeiro, la Diocesi di Mariana nel Minas Gerais ha una popolazione di ca.47.000 abitanti, dei quali il 45% minorenni. La metà di questi vive a rischio, a causa della situazione di “normale precarietà” che interessa l’intero Brasile. Sono diffusi i casi di bambini colpiti dalla malattia, abusati dagli adulti, venduti nel mercato del trapianto di organi, vittime della violenza e della disgregazione delle loro famiglie. Molte delle violenze sui bambini nascono proprio nelle loro case, tra le pareti domestiche. La violenza é dunque prima di tutto violenza personale, per mancanza di equilibrio, di padronanza di sè, frutto tante volte della passione umana, degli effetti della droga... C’é poi la violenza delle bande che non risparmia nemmeno i bambini, torturati, eliminati, minacciati, perché di un altro gruppo. Senza dimenticare lo sfruttamento sessuale dei bambini, sottomessi a cose inaudite ed alla tortura fisica e filmati a scopo di lucro. Poi viene la violenza delle istituzioni statali, quando manca una politica che permetta la salvaguardia della salute a chi è malato o portatore di handicap.

Finalità: Sostegno all’attività della Pastorale del Minore e della Pastorale della Terra, accanto a varie e diverse realtà di miseria e di abbandono. Lo scenario è quello di un’area molto povera, che offre poche opportunità per i giovani ed è priva di strutture per l’assistenza dei disabili. Le Pastorali si attivano per cercare di offrire, nel limite delle risorse disponibili, risposte concrete, maturando e facendo crescere esperienze significative, che permettono di riscattare la dignità di questi ragazzi sulla base dei principi di responsabilità, libertà, partecipazione e cooperazione orientate al bene comune

 

 


Realizzazioni:
- Centro comunitario per accoglienza diurna di una sessantina di bambini di famiglie povere
- Strutture per attività di sostegno sco­lastico e attività artigianali in varie comunità decentrate
- Refezione per i bambini
- Avvio di una scuola-famiglia agricola a Piranga, con quaranta allievi, e soste­gno salari degli insegnanti
- Centro comunitario e attrezzature per accoglienza diurna di alcune decine di portatori di handicap
- Sostegno salari degli operatori nei vari servizi

 

 

Beneficiari:
• 70 bambini disabili
• 50 persone disabili (di età variabile), ospiti della Comunità di Figueira
• 100 bambini di età compresa tra i 7 e i 14 anni, che frequentano il Centro di Integrazione Familiare
• 180 bambini poveri, tra i 2 e i 5 anni, che frequentano il Nido Nazareth
• 120 bambini poveri, tra i 3 e i 6 anni, che frequentano la Casa Centro Familiar
• 100 bambini poveri, tra i 7 e i 12 anni, che frequentano il Centro Comunitário Padre Renato Vidigal
• 30 adolescenti a rischio
• 90 ragazzi e ragazze che frequentano i corsi professionali
• 200 persone che frequentano le scuole famiglia agricole

Erogazioni: Euro 393.000