Sermig

Tipi loschi

di Andrea Go - Stanotte ho fatto un sogno, c’erano dei tizi loschi seduti a una tavola rotonda all’ultimo piano di un grattacielo al centro del mondo. Discutevano di cosa avrebbe dovuto occuparsi la stampa nel mese a seguire. «Francamente gli sbarchi e i gommoni non tirano più tanto... frega più niente a nessuno» diceva il tipo losco con papillon per aprire la riunione.

«Mmm», ribatteva il tipo losco con sigaro, «sono un po’ scese le vendite di spray repellente anti aggressione e di pistolette da borsetta, perché non sbattiamo in prima pagina una bella carrellata di stupri e omicidi?». «Ottima idea tipo losco con sigaro» annuiva il tipo radical losco aggiungendo: «Già che ci siamo mi sembra che Francesco stia simpatico a troppa gente, sarebbe il caso di andare a scovare in giro qualche prete pedofilo, ne abbiamo qualcuno a portata?». «Graaande radical losco, ne ho giusto un paio niente male, uno è pure cardinale ».

Improvvisamente si alza un tizio losco con gli occhiali alla Sylvester Stallone in “Cobra” che domanda: «A chi facciamo fare coming out questo mese? A chi tocca?». «Mmmm», fanno tutti in coro. «Già, caspita, a chi tocca?!».

Bussano alla porta. «Chi è?», dice con fare deciso tipo losco che ha un dollaro tatuato sul collo. La porta si apre e con mio grande stupore entra mio nonno: «Scusate sapete indicarmi il bagno?». Al che mi sveglio in una pozza di sudore e ancora un po’ turbato, mi torna in mente una sua frase: «Caro ragazzo, se ti troverai di fronte a gente losca che dice cose folli come se fosse normale, non c’è più niente da fare per loro. L’unica cosa è provare a distrarli, magari per un attimo non faranno danni».

Andrea Go
ORZATA CON LATTE
Rubrica di NUOVO PROGETTO