Sermig

Rovistando nella musica on line

Curtis Salgado & Alan Hager - You got to move


Bluesaccio che fa sangue, due artisti non proprio di primo pelo, suono di chitarra ghiacciato per Curtis, sbattuto in faccia all’ascoltatore, armonica di sottofondo, senza esagerare, per Alan.
Voce di cartavetro, le solite immense imponderabili immarcescibili eterne 12 battute. Che faremmo senza ?
That’s blues, baby.

Clicca sull'immagine per ascoltare il brano

Salgado

Il brano di per sé non è tra i più famosi, ma in questo disco non ce n’e uno debole per cui, anche qui si gusta davvero il rock d’annata.

Grandi.