Grazie dom Paulo

Dom Paulo Evaristo Arns, arcivescovo emerito della Diocesi di San Paolo (Brasile), è morto il 14 dicembre all'età di 95 anni.

É stato una delle figure più popolari ed importanti della Chiesa brasiliana e anche della storia del Paese, soprattutto durante il lungo periodo della dittatura militare. 
Tra i cardinali creati da Paolo VI era l’unico ancora vivente, oltre a Joseph Ratzinger.

L’11 marzo del 2006, a San Paolo, durante la festa per celebrare i primi 10 anni dell'Arsenale della Speranza, Dom Luciano ha ricordato - durante la messa - alcune tappe che portarono alla nascita del secondo Arsenale.
Durante quel discorso menziona DOM PAULO EVARISTO:
"Ricordo una mattina presto, metà anni novanta: nella piazza di São José do Belém. Vidi molta gente riunita e nervosa. Mi avvicinai a un uomo coricato su una panca. Chiesi cosa stava accadendo e mi fu risposto: è morto! Di cosa? Fame, freddo! Era morto, di fame e di freddo, in una piazza di San Paolo del Brasile, una metropoli tra le più grandi del mondo. C’era una popolazione nascosta, invisibile, che camminava ogni giorno e ogni notte per le piazze e per le strade alla ricerca di un riparo e di un po’ di cibo. Il loro numero era così alto che le risposte esistenti non bastavano e quella morte ci scosse profondamente.

Dom Paulo Evaristo Arns, allora arcivescovo di San Paolo, chiese aiuto e consiglio a noi vescovi e alle autorità civili: che cosa fare? Quando dom Paulo ricevette l’offerta da parte del governo dello stato di prendere in gestione l’antica Hospedaria dos Imigrantes, chiese ad Ernesto Olivero se era disponibile a trasformarla in una casa capace di accogliere; già conosceva la trasformazione dell’ex arsenale militare di Torino in Arsenale della Pace e la passione e serietà del suo lavoro in Brasile..."

Il 3 marzo 1998 DOM PAULO EVARISTO venne all'Arsenale della Speranza per inaugurarlo ufficialmente, alla presenza di Ernesto e dell'allora governatore Mario Covas.

Da allora, anche se discretamente e sapendo della nostra grande amicizia con Dom Luciano
(Dom Luciano, di fatto, fu nominato vescovo da Paolo VI per "volontà" di DOM PAULO EVARISTO e lavorò al suo fianco, come suo vescovo ausiliare, proprio nella regione in cui oggi sorge l'Arsenale della Speranza) ha sempre seguito il lavoro dell'Arsenale di San Paolo: è venuto personalmente a farci gli auguri in occasione della
Festa dei 15 anni (nel 2011) e, ancora quest'anno, ci ha telefonato e fatto avere un messaggio di auguri per la festa dei 20 anni.


View this photo set on Flickr

 

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

E' possibile modificare le opzioni tramite le impostazioni del Browser. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su informazioni.