Il Libro più letto del mondo: posso leggerlo anch’io?

Una bimba che tiene per mano la mamma lettrice; adolescenti che per una buona mezz’ora smettono di “messaggiarsi” per stare a sentire la Parola; bambini che alzano la mano ripetutamente per chiedere: “Posso leggere anch’io?”; versetti silenziosi proclamati a voce alta da alcune signore, nel bel mezzo di una fiera di quartiere...

Per una settimana, dal 17 al 24 settembre, sono stati tanti gli scenari della 6ª edizione della Lettura Continua della Parola, la “maratona” di lettura biblica nata all’Arsenale della Speranza il 21 settembre 2011, per accogliere la Croce dei giovani in preparazione alla GMG Rio 2013.

Per sette giorni abbiamo letto ed ascoltato la Parola di Dio, dai primi versetti del Vangelo di Matteo alle ultime righe di Atti degli Apostoli. È stata una lettura itinerante, in giro per la metropoli di San Paolo (a cui si é aggiunta, strada facendo, anche la città di Pindamonhangaba).

Negli oltre 30 punti di lettura biblica – tra scuole, parrocchie, favelas, palestre, librerie, piazze pubbliche... – più di 450 lettori di tutte le età e professioni si sono alternati, per alcuni minuti, davanti ad un leggio su cui era posta la Parola di Dio, e ad una lampada accesa, benedetta durante la celebrazione di apertura del 17 settembre, all’Arsenale della Speranza.

Oltre 700 persone coinvolte, una ad una, per leggere o ascoltare, almeno per una volta, il Libro più letto di tutti i tempi o, magari, anche solo per accendere una candela, oppure a pronunciare, nel cuore, una di quelle parole di vita eterna per capire che è possibile vivere quella vita già qui e adesso.

Arsenale della Speranza - S.Paolo - Brasile



View this photo set on Flickr

 

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

E' possibile modificare le opzioni tramite le impostazioni del Browser. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su informazioni.