Sermig

Scuole all'Arsenale dell'Incontro

Ogni mercoledì mattina una classe della Scuola del Patriarcato Latino di Madaba, sezione femminile, viene all’Arsenale dell’Incontro per farci visita. Dalla quinta elementare alla classe della maturità, ogni mercoledì alle 10.20 si affaccia alla porta dell’Arsenale un gruppo di studentesse.

All’inizio c’è sempre un po’ di titubanza, poi le ragazze che partecipano o hanno partecipato in passato alle attività dell’oratorio dell’Arsenale aiutano a rompere il ghiaccio raccontando che cosa hanno fatto. Anche le foto appese ai muri dei corridoi, le tante facce riconosciute di amici di Madaba piano piano le fanno sentire a casa. Le attività dell’Arsenale dell’Incontro, le foto del vecchio arsenale di Torino, ex fabbrica di armi trasformata nell’Arsenale della Pace, i volti di chi vive all’Arsenale della Speranza in Brasile aiutano ad allargare lo sguardo, ad avere una visione mondiale. E poi l’incontro con i nostri studenti diversamente abili.

Il laboratorio di mosaico è la prima tappa. Vedere ragazzi della loro età diversamente abili lavorare con impegno e successo aiuta a rompere quei pregiudizi della società nei confronti della disabilità. Loro sanno fare bene il mosaico, mentre io no: questo è il primo pensiero!... quindi anche loro hanno un valore! Poi l’incontro con le classi dei bambini e le attività con loro. I più grandi sono molto intraprendenti e smorzano le timidezze delle ragazze coinvolgendole nei giochi, nelle danze, nei canti. I più piccoli con la loro tenerezza le conquistano tutte: insieme a tagliare cartoncini, colorare, giocare con le marionette e poi immancabile foto di gruppo con tutti i lavori fatti in classe.

Il tempo stringe e alle 11.30 bisogna ritornare a scuola. Il timore dell’inizio adesso lascia spazio ad un sorriso. Ognuna entusiasta racconta all’amica cosa ha fatto in classe, con chi ha lavorato, anche le insegnanti che le accompagnano sono stupite... un’occasione per piccoli e grandi di conoscere che cosa è l’arsenale dell’Incontro... e chissà che non sia l’inizio di un cammino insieme!


Visita la sezione Giordania