Sermig

Un tempo senza voi

Il messaggio di speranza del Sermig di Torino

Ha senso parlare di speranza, di pace, di riconciliazione in un tempo in cui tutto sembra andare nella direzione opposta? È la domanda più frequente dei giovani e degli adulti che ogni giorno arrivano all'Arsenale della Pace del Sermig di Torino. La risposta è in un’esperienza iniziata il 2 agosto del 1983: la trasformazione della vecchia fabbrica di armi della prima guerra mondiale in una casa di pace.



 “Lo diceva già il profeta Isaia, – spiega il fondatore del Sermig, Ernesto Olivero – prima o poi ci sarà un tempo senza odio, senza guerra, senza ingiustizie, senza fame, senza armi. Tutte espressioni del male. Insieme ai giovani vogliamo dirlo con le nostre scelte di vita: sì, non sarà oggi, non sarà domani, ma ci sarà un tempo senza voi”.

Da qui, l’annuncio di #untemposenzavoi, la campagna di comunicazione del Sermig in vista del Natale e del 2016. Una canzone scritta da Ernesto Olivero e Mauro Tabasso, un videoclip da condividere, l’esperienza di servizio all’Arsenale di centinaia di giovani di tutta Italia, la marcia della pace dei bambini nel quartiere multietnico di Porta Palazzo e il tradizionale Cenone del Digiuno nella notte di capodanno.

Iniziative diverse legate dallo stesso messaggio di speranza. Perché #untemposenzavoi sarà possibile solo se ad ogni livello, giovani, adulti, bambini avranno il coraggio di metterci la faccia, di dire un sì alla pace con le loro scelte di vita.

LA CANZONE 
“Un tempo senza voi” è l’ultima canzone del Laboratorio del Suono Ensemble, composta da Mauro Tabasso, su parole di Ernesto Olivero, con la voce di Serena Branducci. Vuole trasmettere attraverso la musica una delle idee forti del Sermig: la pace che passa dal disarmo, perché le armi uccidono quattro volte. “La prima perché per essere costruite sottraggono investimenti di miliardi di dollari destinati allo sviluppo, a costruire scuole, ospedali, case. La seconda perché solo per il fatto di essere progettate distolgono intelligenze giovani che potrebbero essere applicate ad altri progetti di bene. La terza perché quando sparano uccidono per davvero. La quarta perché alimentano la vendetta e preparano la prossima guerra”.

“Un tempo senza voi”, diffuso dall’8 dicembre, disponibile sugli store digitali (iTunes, Google Play). Il lancio sarà accompagnato da un videoclip realizzato da Disarmovie, disponibile sul canale YouTube del Sermig. È il racconto del miracolo della commozione, dell’incontro particolare tra un soldato e una bambina, capace di annullare ogni distanza.  

GIOVANI ALL’ARSENALE 
Come ogni anno, il #untemposenzavoi è già realtà all’Arsenale della Pace di Torino, un ex fabbrica di armi, dove giovani e adulti di tutta Italia possono restituire il loro tempo, le loro capacità, la loro professionalità. Durante le vacanze di Natale arriveranno in centinaia da ogni parte d'Italia per trascorrere un’esperienza all’insegna del servizio ai più poveri, del volontariato e della riflessione.

SE VUOI PARTECIPARE ALLA CAMPAGNA DI SPERANZA DEL SERMIG 
#untemposenzavoi puoi acquistare il brano nei negozi digitali, aiutarci a diffondere il videoclip visibile su Youtube, sostenere i progetti del Sermig per i bambini Italiani e di tutto il mondo:

C/C bancario intestato a Centro Come Noi -  Causale #untemposenzavoi

IBAN IT79B0335901600100000003763

BIC BCITITMX



Acquista su:




per info:
Segreteria Sermig Tel. 011-4368566 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.sermig.org
Canale YouTube: www.youtube.com/SermigTorino
Facebook: www.facebook.com/arsenaledellapace
Twitter: @sermigtorino

#untemposenzavoi #sermig